#PastorinoMente parte 2

#PastorinoMente parte 2

#PastorinoMente parte 2

Pastorino Sindaco e Onorevole in politica dal 1997 va smascherato. Leggete di seguito cosa dice Alice Salvatore e aiutateci a diffondere per ristabilire un minimo di realtà:

"#PastorinoMente‬ e i suoi zitti zitti! L’omonimo degno di tale compare, in lista col riciclato tessera numero uno del partito dei carini (Pastorino il cementificatore travestito da agnello pro consumo di suolo zero), si agita oltremodo se gli si fa notare la sua incoerenza nell’andare dietro a un sindaco e parlamentare (già due cariche, e ora è a caccia della terza), che fino a ieri era nel PD (ricordiamolo), e predica bene ma razzola male. Un esperimento per salvare la politica ormai condannata degli impresentabili. Questi si riciclano, sono sempre gli stessi, ma fanno i “ribelli”. Quelli che escono dal partito ma continuano a tenere le terga al caldo sul careghino ottenuto coi voti del disdegnato partito… Un po’di coerenza. Bogliasco è stata cementificata e deturpata con provvedimenti della sua giunta, non di quella precedente (che pure aveva già fatto danni): uno scavo in via Cavour con colata di cemento a cielo aperto a ridosso del pilone dell’Aurelia, una nuova strada carrabile e altri parcheggi in via P. Adelina, per non parlare delle modifiche al piano regolatore che hanno spalancato le porte a una speculazione, un nuovo progetto per 70 posti auto interrati in V. Mazzini, fermata grazie a un comitato di cittadini che si è opposto. E no, signori, questi progetti non c’entrano nulla con la giunta precedente. È tutta farina del sacco del signor no al cemento! Dopo l’alluvione non sa far altro che commentare a proposito della vittima: è stata imprudenza, non bisogna uscire di casa quando piove così tanto. Un coacervo di superficialità straordinario. E la mancata messa in sicurezza della stradina comunale unico accesso alla località Caenzi, frazione di Sessarego sotto la diretta responsabilità del sindaco di Bogliasco, Pastorino, che ha causato la morte di un medico nel pieno ed eroico espletamento della sua funzione? Che morì per assistere un infartuato grave? Esponendosi alle intemperie e venendo travolto dal rio in piena, trascinato giù da una scarpata perché non c’era una ringhiera in sicurezza in quella zona abitabile, sotto la responsabilità del consumatore zero di suolo? Perché non esistono sistemi/dispositivi di allerta meteo in loco? Addirittura in Consiglio Comunale a Bogliasco è stato dichiarato che la presenza di una diga, che lì non ci doveva essere(!), è stata concausa dell’esondazione di tale rio! Inoltre: perché è stata fatta allontanare la squadra di VV.FF. intervenuta sul posto, nonostante mancasse all’appello il medico deceduto? Vogliamo un personaggio così a gestire la Protezione Civile in Regione? Sedicente difensore dell’ambiente? Re della superficialità e dell’opportunismo? (Sì perché secondo voi non farebbe subito un’alleanza con la Paita alla bisogna?). Chi c’è dietro a Pastorino? Chi sta pensando per lui questa campagna elettorale evidentemente al di sopra delle sue forze (un signore che dice che è un’imprudenza perdere la vita per salvarne un’altra? Un signore che non è consapevole di essere lui il primo responsabile di qualsiasi tragedia si consumi per trascuratezza amministrativa?). E quell’omino piccolo suo omonimo che sbraita quando sente la verità, che non prova vergogna a seguire il maestro dell’incoeRENZIa, solo per il careghino ma non si vergogna di andare a piangere in giro?
Vogliamo la verità.
Vogliamo persone oneste, competenti e coerenti al governo della Liguria.
‪#‎riprendiamocilaliguria‬ ‪#‎M5S‬"

Fonte: sito web di Alice Salvatore

Leggi anche #PastorinoMente parte 1

Close