Fondi per la sicurezza di pedoni e ciclisti

Fondi per la sicurezza di pedoni e ciclisti

Fondi per la sicurezza di pedoni e ciclisti

Nel 2013, il Movimento 5 Stelle, appena entrato in Parlamento, è riuscito a far approvare un emendamento, a prima firma del Deputato Michele Dell’Orco, al decreto-legge n. 69/2013 per recuperare fondi mai utilizzati del Primo e Secondo Programma Nazionale per la Sicurezza Stradale destinandoli allo sviluppo di piste ciclabili e alla sicurezza dei ciclisti e dei pedoni.

Malgrado l’emendamento fosse a tutti gli effetti diventato legge, n.98 del 9 agosto 2013, i governi che si sono susseguiti hanno regolarmente lasciato quei fondi “bloccati”.

A novembre 2016 è arrivato finalmente il decreto ministeriale numero 481/2016, con cui si definisce precisamente il tesoretto pari a € 12.348.426 euro per i Comuni, che potranno essere spesi per lo sviluppo e la messa in sicurezza di percorsi e piste ciclabili e pedonali.

Il totale delle risorse è stato ripartito tra le Regioni in base all’incidentalità e alla Regione Liguria spettano 500.165,68 euro.

Rilevato che:
il Decreto di riparto delle risorse è pienamente esecutivo dal 1 febbraio 2017 (data della registrazione dell’atto da parte della Corte dei Conti) e prevede che spetti alle Regioni utilizzare quei fondi presentando entro 150 giorni un programma di interventi che il Ministero finanzierà al 50% nel limite massimo destinato ad ogni Regione.

Considerata l’esistenza di percorsi pedonalie ciclabili in paese che necessitano di essere messi in sicurezza, in particolare quelli che collegano località e frazioni al centro del paese, chiediamo all'Amministrazione di Bogliasco di impegnarsi a presentare progetti per richiedere nei tempi previsti il finanziamento.

Leggi qui il testo della mozione.

Close